intestazione

20090924

Finalmente!

BIT.TRIP BEAT - GROWTH COMPLETE

finalmente anche in solitaria sono riuscito a completare il terzo livello di BEAT, e mi faccio i complimenti da solo perche' come gioco e' il piu' stronzo che abbia mai visto con una curva di apprendimento di forma iperbolica tendente a +

20090923

prossimamente, sulla mia PS3...

Su Destructoid ovviamente gia' impazzano i post riguardo il Tokyo Game Show 2009, e non posso che apprezzare una lista veloce veloce dei titoli presentati dalla Sony (quella di cui maggiormente mi interessava sapere le mosse).
Segue la lista coi miei personalissimi commenti.
  1. FIFA 10 - decimo episodio di un gioco per gente che ha paura... che ignoranza
  2. Lost Planet 2 - EDIT: avevo frainteso il titolo in Little Big Planet... lost planet is just shit!
  3. Shin Sangoku Musou MULTI RAID Special - nani?
  4. Pro Evo 2010 - suona di titolo calcistico: fuggire!
  5. Final Fantasy XIII - want!
  6. FRONT MISSION EVOLVED - che roba e'?
  7. Bayonetta - W LA FIGA!
  8. Gran Turismo 5
    W LA BENZINA! DO WANT OMG!
  9. Uncharted 2 - il buon marketing fa sempre apparire bella la merda...
  10. God of War III - muscolazzi violenti in arrivo
  11. Infamous - boh
  12. Heavy Rain - boh v2
  13. Ratchet & Clank Future: A Crack In Time - e chi cazzo sono 'sti due sfigati?
  14. Quantum Theory - Simulatore di vita di Einstein?
  15. Ninja Gaiden Sigma 2 - speriamo arrivino in fretta alla Omega cosi' pure la finiscono di aggiungere pezzi al titolo
  16. Tekken 6 - mi e' bastato il primo
  17. Dragon Ball Rising Blast - roba per bimbiminkia quindi vietato parlarne
  18. Assassin's Creed II - anche questo un po' da bimbiminkia ma il protagonista e' carino quindi siamo tutti in attesa...

20090921

prossimamente sui vostri sistemi Nintendo

In arrivo per gli utenti Wii americani il nuovo Canale Nintendo. Il canale era gia' stato aggiornato in Giappone qualche mese fa, a questo punto non resta che aspettare arrivi anche da noi. Le principali differenze sono una nuova organizzazione dei contenuti/tasti e la possibilita' di visualizzare i filmati anche in qualita' maggiore rispetto la normale, scarsa, qualita'. La mia preoccupazione va ai filmati in alta qualita'... i server Nintendo (almeno in italia) mostrano in maniera assidua problemi nel garantire la banda per uno streaming anche solo decente, figuriamoci con dei filmati di dimensioni maggiori e qualitativamente migliori...


Invece su BusinessWire troviamo la lista delle date di uscita comunicate dalla Nintendo per il mercato US. Molte cose a bollire in pentola, soprattutto perche' aggiungendo i canonici 2 o 3 mesi alcuni titoli interessanti arriveranno da noi in tempo per il periodo natalizio o inizio 2010... Io attendo WiifitPLUS e i titoli dei Gaijin/Aksis, speriamo non ci facciano attendere piu' del dovuto.

20090920

Sunto della settimana

Per una volta preferivo che la settimana finisse con la stessa piattezza con cui era iniziata. Giovedi' ha squillato due volte il cellulare, in due diversi momenti della giornata, per due diverse notizie: una bella, l'altra di merda.
E mentre per la seconda ho capito che non serve pensare col collega... ops, ex-collega a come e' possibile riuscire a sventrare ben due Lince, per la prima almeno ho avuto di che' svagarmi, anche se e' stato un continuo girare e informarsi di qua e di la.
Nonostante tutto grazie per la telefonata Fabio, prima o poi ti vengo a trovare. Ma fatti trovare.

20090915

Metroid Prime Trilogy

Fotine a caso di pessima qualita' della confezione di Trilogy.
La custodia classica dei giochi per Wii e' contenuta in una "coperta" di cartone col logo in rilievo. La stampa del cartone e della copertina della custodia e' di buona qualita' e presenta colori metallizzati.
Il piccolo opuscolo incluso, seppur davvero misero in confronto al libricino della versione giapponese, presenta immagini meravigliose da un lato e la storia di Metroid (dalle origini fino a Corruption) dall'altro. La qualita' di stampa dell'opuscolo e' semplicemente ECCELLENTE. Occhio a leggere l'opuscolo perche' parla dettagliatamente della trama dei tre Metroid Prime, io mi sono fermato a leggere giusto in tempo...
Anche se l'edizione e' da collezione (da qualche parte avevo anche letto che la disponibilita' sarebbe stata limitata nel tempo, ma mai fidarsi della Nintendo...) il costo e' identico a quello di un comune gioco per Wii, io l'ho pagata 49 euro.
Metroid Prime Trilogy Metroid Prime Trilogy Metroid Prime Trilogy Metroid Prime Trilogy Metroid Prime Trilogy Metroid Prime Trilogy

20090913

Link (di) cartone

20090911

Condicio sine qua non

Va bene. Anche 'sta volta non volevo farlo pero'. Piu' volte ho pensato a rinunciare alle cose piu' care, pensato e successivamente rinunciato a quelle cose. Cose e/o persone. Fondamentalmente solo due o tre mi hanno cambiato radicalmente, chissa' cosa accade adesso, invece, che ha una pianificazione davvero a lungo termine.
Paura per nulla, incertezze poche, rimorsi tra qualche anno ne riparliamo, voglia di farlo... questo periodo non voglio fare nulla.
Ma sopravvivero'. Non e' mai morto nessuno in fin dei conti, si tira avanti.
Sai mai che ne tiri fuori qualcosa di buono. Anche se alla fine saranno sempre le solite bestemmie, perdio.
Che vita di merda dover combattere sempre contro tutti e contro tutto, fossi avvocato almeno verrei pagato per farlo.
Quando ero via per molti giorni, piu' del solito, quando tornavo la prima cosa a cui ripensavo era quell'odore che odio. Quando partivo infatti non c'era mai la malinconia dello "staccarsi" ma neanche la sensazione di felicita' derivante dalla liberta'; in fin dei conti mi sono sempre sentito relativamente libero.
Anche troppo.

20090904

[WiiWare] BIT.TRIP CORE

Mira e spara. Lo sparatutto per gli amanti degli sparatutto che non vogliono giocare uno sparatutto.

BIT.TRIP CORE

I Gaijin ci amano davvero, questo secondo episodio della serie e' nuovamente fuori di testa e difficile. Ovviamente la meccanica e' diversa da BEAT: in questo gioco predomina la componente sparatutto 2D tuttavia legato a soli 4 punti di fuoco (si spara lungo 2 assi).
Noi siamo la croce a centro schermo, premendo il D-Pad sul Mote si mira in una determinata direzione, premendo il tasto 2 si spara. Ai bit ovviamente. Che ancora piu' furiosamente ci vengono vomitati addosso da tutti i lati dello schermo: su, giu', destra, sinistra, destra, giu', sinistra, su, destra... (ho gia' detto destra?...) con movimenti che a volte hanno un sapore di Snake o di Missile Command, il tutto ovviamente condito in salsa BIT.TRIP.
Vengono introdotti fondamentalmente due soli nuovi elementi, uno dei quali e' un nuovo "stato" o "visualizzazione" o ancora "modalità", chiamatela come vi pare, oltre la MEGA, ovviamente capace di causare epilessia immediata.
La ritmica dei bit e' resa ancora piu' armoniosa sul brano cardine di ciascun livello, i brani sono diventati piu' corposi pur senza violarne la sonorita' 8bit. La grafica di sfondo e' tremendamente ricca: paesaggi e scenari di meccanismi e/o metropoli fantasticamente complessi e vivacemente animati (attenzione, parlo sempre riferendomi al contesto pseudo-8bit che il titolo possiede) con texture monocromatiche dalla scontata psichedelia. Graficamente cristallino e fantastico.
Personalmente l'ho trovato molto piu' facile di BEAT, sia per realizzare un high score sia per terminare i livelli. Ho provato un po' di disappunto nel completare il terzo livello, CONTROL, che ho trovato davvero troppo poco severo. Ok ho rischiato il game over praticamente per tutto il livello, ma l'ho comunque finito in meno di dieci tentativi. E dubito di essere diventato troppo bravo nel giocare a CORE, visto che il secondo livello lo trovo ancora abbastanza difficile.

Tanti siti noti lo hanno additato come "the more of the same", ossia "piu' dello stesso", come per dire che CORE ha solo piu' cose di BEAT ma rimane uguale... io non la trovo assolutamente una dichiarazione veritiera. Sono due esperienze davvero differenti, non solo nella meccanica di gioco ma sia nella grafica che nel sonoro. Se non siete d'accordo... probabilmente non avete le capacita' per apprezzare appieno il BIT.TRIP dei Gaijin, problemi vostri.

Voto: 9--
Sviluppatore: Gaijin Games
Editore: Aksis Games
Costo: 600 Wii Points (€6,00)
- Sito ufficiale CORE
- Video del primo livello
- tutte le recensioni dei giochi BIT.TRIP sul blog

[approfondimento] BIT.TRIP VOID

In seguito all'analisi dell'unico filmato rilasciato di VOID, e dai piccoli dettagli che i Gaijin avaramente si lasciano sfuggire, pare che questo nuovo capitolo sara' davvero all'altezza della serie.
Sono infatti di questa mattina le risposte da parte di Alex Neuse (fondatore dei Gaijin) ad alcuni miei accorati (e anche un po' preoccupati) quesiti su questo nuovo capitolo.
Principalmente le mie domande vertevano su un unica preoccupazione: avete intenzione di rendere il gioco piu' accessible (accessibile = facile) per allettare anche i videogiocatori meno accaniti?

Rest assured, we’re not interested in dumbing down the series at all. With each game in the series, we make sure that above all else, it fits into the overall mythos.

Mio urlo liberatorio: VOID sara' stronzo tanto quanto i due predecessori.

Checkpoints have made it into this game because it felt right to add them. Don’t worry though, to get a PERFECT, you still have to beat the level in one grueling sitting.

Il suo intervento continua e spiega che i checkpoint fondamentalmente non sono stati inseriti per renderlo piu' semplice, e tra le parole e anche in base ad altri commenti, pare voglia lasciare intendere che l'aggiunta di "parti di meccanica" nella serie deriva da una manifestazione di "evoluzione" nella tecnologia dei giochi.

VOID’s difficulty (whether harder or easier than the first two games) feels appropriate for the kind of game it is. At Gaijin Games we try to make our games as difficult/long/beautiful/etc as they need to be. No more, no less.

VOID, while more abstract than the previous games, tells a very important chapter in CommanderVideo’s story. Without his experiences from VOID, he would be totally unprepared for ????, the next game.


Qui fuga definitivamente ogni dubbio: I Gaijin ci amano e vogliono che noi videogiocatori soffriamo quanto piu' possibile mentre giochiamo ai loro titoli.
Si lascia persino scappare il nome del quarto episodio della serie, che tuttavia, chissa' come mai, non resta ben visibile come tutto il resto del suo scritto (malefico Alex ^_^!)

Da altri suoi interventi e' emerso come l'aspetto in bianco e nero non deve indurre a pensare ad una meccanica simile ad Ikaruga: non ci saranno cambi di colore bianco/nero o viceversa ma un semplice (si fa per dire...) "tu sei nero e devi evitare il bianco, sapendo che a mano a mano che mangi i neri diventi piu' grande e rischi di toccare i bianchi.........".
Le grafica in sovraimpressione e' diventata parte integrante dello sfondo di gioco, muovendosi tanto per creare l'epilettica confusione che tanto ci piace in BIT.TRIP.
In attesa per quest'autunno, con un prezzo che rimarra' molto sicuramente sotto i 1000 WiiPoints (così' affermano i Gaijin, io penso costera' sempre 600), si vedra' una demo (spero giocabile) al Pax di Seattle, manifestazione in corso in questi giorni.

20090903

ANTEPRIMA! BIT.TRIP VOID


Un po' troppo Ikaruga (Nintendo Gamecube, 2001) e sicuramente ispirato a Silhouette Mirage (Sega Saturn, 1997), ma sicuramente saranno altri 600 Wii Points ben spesi.
Sopratutto perche' potra' anche essere la copia di Ikaruga... ma io non l'ho mai giocato!
La cosa che piu' mi infastidisce, leggendo sul sito ufficiale di VOID, riguarda i mid-level check-point... spero non abbiano ribilanciato la difficolta' troppo verso il basso

20090902

[WiiWare] BIT.TRIP BEAT

Prendete un gioco musicale, e ora mettetelo da parte.
Prendete Pong, ok ora mettetelo da parte.
Prendete Arkanoid, mettete da parte anche questo.
Ora prendete tutto quello che avete messo da parte e buttatelo.

BIT.TRIP BEAT

Poche volte un gioco si e' cosi' sfacciatamente ispirato ad altri giochi senza assolutamente assomigliarci, ha copiato tutto facendo qualcosa che non s'era mai visto prima.
I Gaijin Games sono 3 ragazzi in apparenza un po' svitati, in realta' sono davvero molto svitati. Loro si sono prefissati la realizzazione della serie BIT.TRIP, formata da 6 videogiochi in esclusiva per WiiWare in cui la componente musicale e lo stile grafico psichedelico con meccanica semplice e coinvolgente la fa da padrona.
Visivamente violento, emotivamente crudo, acusticamente semplice ai limiti della trasgressione piu' ambigua, il primo episodio della serie, BEAT, e' qualcosa da affrontare ben consci di quello che si sta per giocare...
BEAT e' videogioco in cui si ruota il Mote per spostare in alto e in basso, su un unico asse, una racchetta in stile Pong per far rimbalzare le sequenze di innocenti quadratini che ci piovono contro. Ogni rimbalzo generera' un suono, il quale andra' ad aggiungersi alla musica di sottofondo completando la colonna sonora del titolo.
Un videogioco in cui la musica e' la nostra unica compagna e amica, ma al contempo e' il nostro piu' combattivo nemico. La grafica povera e semplice che reagisce in base a quanto siamo bravi: piu' correttamente giochiamo, piu' la grafica ci ringrazia con colori psichedelici, sfolgoranti; lo schermo viene riempito dagli scoppi dei quadratini, la grafica di sfondo si intona per colore e movimento ai quadratini che dobbiamo respingere... mimetizzandoli alla perfezione. Il tutto per rendere felici i nostri occhi e stimolare i nostri riflessi!
Il gioco e' composto da 3 livelli che per essere portati a termine richiedono circa 10/15 minuti l'uno, il problema consiste che i livelli non sono affatto facili e anche solo sopravvivere i primi minuti e' spesso cosa impossibile se non dopo aver inteso la meccanica dei movimenti dei quadratini (ad ogni colore corrisponde un diverso movimento e comportamento) ed averne imparato alcune sequenze, che per fortuna sono costruite sulla musica, tale da rendere a volte intuitivo e/o facile ricordare alcune sequenze solo in base all'accompagnamento musicale.
Difficile rimane difficile: terminare il terzo livello di BEAT richiede riflessi sovrumani e una buona memoria per le sequenze demoniache che a volte ci viene richiesto di respingere con la racchetta. Basti pensare che io non sono mai riuscito a terminare il terzo livello ma, aiutato da FAKoLL, nella modalita' due giocatori siamo riusciti a trionfare e vedere il brevissimo filmato conclusivo (poco piu' di dieci secondi) che merita davvero di essere visto: ogni nerd lo trovera' davvero "illuminato".

Consigliato solo ai nerd che cercano un "gioco con musica" dal sapore 8bit, difficile e innovativo pur essendosi ispirato a tante cose gia' viste come la meccanica del Pong o di Arkanoid. L'assenza di una classifica nazionale/mondiale online via WFC e' giusto una piccola mancanza. Seppur piccola e' un po' grave, ma l'esperienza e' talmente fuori di testa che si puo' tranquillamente chiudere un occhio, messo che i vostri occhi non lacrimino gia' abbastanza dopo il primo livello...

Voto: 9+
Sviluppatore: Gaijin Games
Editore: Aksis Games
Costo: 600 Wii Points (€6,00)
- Sito ufficiale BEAT (visitate la sezione "Media" per gli sfondi e l'mp3 dell'audio del primo livello)
- Video del primo livello, contiene un po' di parolacce e scurrilita' varie da parte del giocatore che tuttavia contribuiscono a rendere l'atmosfera del titolo. Tra l'altro e' giocato molto bene per essere la prima volta che il ragazzo lo provava (seppur con finale catastrofico...)
- tutte le recensioni dei giochi BIT.TRIP sul blog